30 settembre e 1 ottobre 2021 ore 21.00
Spazio OSC - DOMOSC, via I. Newton 12, Cagliari


Ingresso 12,00 €
Acquista il biglietto tramite la piattaforma di pagamento PayPal





Note di regia:

Le ricerche per questo lavoro erano già avviate. Interessanti. Le mie motivazioni rispetto ad esse, dato che sono arrivata quando questa parte del lavoro era già in corsa e le scelte già fatte, le dovevo trovare.
Sabrina (Mascia) e Andrea (Meloni) proponevano strade, tracce e mentre proponevano svelavano ciò che, dei testi che avevano scelto, aveva attratto il loro desiderio di ricerca.
La censura, la verità, la relazione con l’altro da sé.
Un caos di punti di vista e pensieri su temi piuttosto densi così come densa è stata l'esperienza, man mano che si manifestava.

La drammaturgia di Andrea Meloni nasceva insieme al crescere della messa in scena.

Due fratelli si trovano, a seguito della morte della loro madre, in un nuovo spazio di esistenza: la casa della madre, la sua scrivania, il divanetto, forse anche la relazione tra loro, è tutto diverso ora che lei non c'è più. I fratelli si cercano, si svelano, trovano anche il modo di nascondersi. Le dinamiche personali e familiari emergono e con esse le abitudini e le errate interpretazioni. La madre ha lasciato loro un eredità che non sanno se accettare o meno; in un modo piuttosto insolito chiede di poter dire cosa vuole si sappia di lei.

Poi un piccolo colpo, uno spostamento leggero e la vita ordinaria, pienamente incarnata dai personaggi che fanno i conti con la casa, gli arredi, la scrivania della madre che ha per anni nascosto nei cassetti il suo mondo, si trova ad un bivio e sposta tutto.
Per i due fratelli si apre un nuovo spazio di conoscenza di sé e di ri-conoscenza dell'altro, è lì disponibile.
Entrarci non è semplice, richiede di scardinare condizionamenti, auto censure, libertà personali ma forse, richiede soprattutto un po' di leggerezza e la capacità di non restare cristallizzati su ciò che già conoscono.
Potrebbe sembrare questo ciò che la madre ha tentato di lasciare loro in eredità.

Francesca Lixi





COSA VOGLIO SI SAPPIA DI ME
Nuova produzione 2021
Teatro Laboratorio Alkestis e compagnia d'arte Circo calumèt
scritto da Andrea Meloni
con Andrea Meloni e Sabrina Mascia
regia Francesca Lixi
sound designer Davide Sardo
direzione tecnica e tecnologica Marco Quondamatteo - L'Aquilone di Viviana
direzione artistica Andrea Meloni
direzione organizzativa Teatro Laboratorio Alkestis
ufficio stampa Michela Garau

Un ringraziamento speciale a Leonardo Mureddu



con il contributo di
Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato alla Pubblica Istruzione, Sport e Spettacolo) - Regione Autònoma de Sardegna (Assessoradu de S'Istrutzione Pùblica, Benes Culturales, Informatzione, Ispetàculu e Isport)


Per informazioni:
info@teatroalkestis.it - tel. 070 306392 - cell. 333 26 08 331

All web site are ownership of the author. It's forbidden any use and changes without the authorization of the owner. All Abuses will be legally pursued.